Vacanze, valigie, prenotazioni: piccoli accorgimenti di viaggio

 

Insieme alla temperatura cresce inevitabilmente anche la voglia di fuggire verso altri lidi. Che la fantasia vi porti in vetta ad una montagna o ad immergervi in un mare azzurro la parola più pronunciata in questo periodo è “vacanze”!

Se avete la possibilità di sapere in anticipo quando potrete godervi il meritato riposo non aspettate incatenati allo schermo del pc di accaparrarvi l'ultimo last minute disponibile, per risparmiare in modo più sicuro optate per l'early booking. Nato forse per contrastare lo strapotere di cui godevano tempo fa le offerte last minute, questo termine definisce la coscienziosa pratica di prenotare le ferie con almeno due mesi di anticipo. Con un risparmio medio del 20% sul prezzo di listino, prenotare con un buon anticipo vi permetterà di preparare al meglio i vostri giorni “altrove”, senza i tipici isterismi di una fuga improvvisata.

Specialmente se viaggiate con famiglia (o tanti amici) al seguito, approfittate del tempo che vi separa dal giorno della partenza per studiare bene il vostro itinerario di viaggio. Acquistate una guida e imparate a conoscere il territorio che andrete a scoprire: cosa vedere, cosa portare, come accontentare tutti...visitare altre città in gruppo può essere divertente ma anche una bomba pronta a scoppiare. Tutti i presenti si sentono a buon diritto in vacanza e desiderano vedere esaudite le proprie aspettative, ma se non vengono rispettate le esigenze di tutti l'atmosfera rischia di diventare per nulla piacevole!

Una volta decisa una data e una meta rimane solo una cosa da fare: la valigia! Operazione che richiede attenzione in proporzione alla durata del vostro soggiorno e che si fa delicata specialmente se viaggiate in aereo. In questo caso fate due borse (o una sola che non superi i 10 kg a testa se viaggiate low cost), una da imbarcare nella stiva ed una da tenere con voi.

Il bagaglio a mano non è un solo un contenitore nel quale inserire oggetti e abiti che non sono riusciti a farsi spazio nella valigia senior, è l'unico modo per avere a disposizione tutto quanto vi è necessario almeno per le prime 24 ore di vacanza nel caso in cui il vostro bagaglio vada smarrito in aeroporto. Quindi inserite nel vostro trolley occhiali di scorta o lenti a contatto, spazzolino, un cambio d'abiti, carica batterie, documenti e tutto quello di cui non potete veramente fare a meno.

Attenzione ai liquidi, vanno inseriti in una sacchetto trasparente (per essere eventualmente ispezionati con facilità) di capacità massima di 1 litro e ogni unità non deve superare i 100 millilitri (o 100 grammi). In ogni caso, preparate la valigia qualche giorno prima, magari stilando una lista di cosa porterete con voi. Pantaloni sul fondo, scarpe sui lati, camicie in cima, biancheria negli angoli, sacchetti di plastica vuoti, beauty case ben chiuso, prese elettriche, senza dimenticare qualche medicinale che potrebbe rovinarvi il divertimento con la sua assenza.

Prima di partire, specialmente se la vostra destinazione è all'estero, controllate che i vostri documenti siano validi e quali vaccinazioni sono consigliate (o obbligatorie) rivolgendovi all'ASL della vostra città. Valutate anche l'opportunità di stipulare un'assicurazione di viaggio, con tutti gli scongiuri del caso è bene non farsi rovinare le vacanze da spiacevoli imprevisti. Negli U.S.A, ad esempio, sono in grado di fornire un ottima assistenza sanitaria anche ai turisti, ma a prezzi davvero esorbitanti!

Sempre in tema di scongiuri, leggete bene cosa prevede il contratto con il vostro Tour Operator, in caso di qualsiasi inadempienza avrete infatti diritto ad un rimborso. La maggior parte dei contratti fanno riferimento ad un “pacchetto turistico” (viaggio + soggiorno), quindi imprevisti che vanno da ritardo aereo alla mancanza di alcuni servizi previsti dal contratto sono imputabili sia al tour operator che all'agenzia viaggi, che dovranno risarcire il viaggiatore dei danni subiti quanto meno con un rimborso economico.

Si giustifica il risarcimento se il ritardo dell'aereo è tale da far raggiungere il luogo della vacanza 48 ore dopo il previsto o addirittura se, in caso di mare impraticabile, il tour operator non è in grado di fornire una valida alternativa. Fate un giro in rete prima di partire e stampate uno dei tanti moduli per la richiesta di risarcimento disponibili sul web, senza dimenticare di scattare tante fotografie per documentare quanto sostenete. Ovviamente vi auguriamo che durante le vostre vacanze proceda tutto per il meglio!

L'ultimo consiglio che possiamo darvi è quello di scegliere una meta che sia veramente adatta al vostro stile di vita. Va benissimo immergersi nella natura o esplorare luoghi esotici, tanto diversi dalla nostra normalità, ma non prenotate una campeggio se non potete vivere senza piastra per i capelli e l'idromassaggio...buon viaggio!


LASCIACI UN COMMENTO!

* Nome
* Email
* Commento
 
 
 
  * campo obbligatorio