Lavatrice: come scegliere quella giusta?

 

Ormai è sempre più rara la possibilità di avere un stanza da adibire a zona lavanderia, nella maggior parte dei casi infatti la lavatrice andrà ad inserirsi all'interno dei mobili della cucina o del bagno, quando addirittura non sarà costretta a far bella mostra di sé come tutto il resto dell'arredamento! L'aspetto estetico è diventato quindi un aspetto importante da considerare nel momento in cui si affronta l'acquisto di una lavatrice nuova, ma per fortuna i modelli in commercio offrono una gamma ben fornita in tal senso. Bellezza accompagnata da un altro requisito fondamentale però (almeno per chi non dispone di un appartamento da 500 mq): la silenziosità. Segnatela nella lista della domande da fare all'addetto alle vendite... Comfort ed estetica a parte, la prima cosa che dovete chiarire prima di scegliere la vostra lavatrice è la capacità di carico di cui avete bisogno.

Se siete un single impenitente difficilmente andrete oltre i 4/5 kg. Supereranno i 7 kg le famiglie di cinque persone invece, mentre una coppia potrà comodamente assestarsi su una capacità di 6 kg. Una capacità di carico variabile, in grado quindi di modificare tempi e cicli in base alla quantità di biancheria introdotta nel cestello, consentirà un notevole risparmio energetico, madre natura e il vostro conto corrente ve ne saranno grati. Tutte le lavatrici hanno programmi preimpostati per regolare il tipo di lavaggio in base a tessuti e colori (i moderni display vi aiuteranno nella scelta), preoccupatevi piuttosto dei numeri di giri della centrifuga, più è alto più i capi saranno asciutti (ma anche un po' più stropicciati) al termine del lavaggio. Alcuni modelli permettono di regolare manualmente l’intensità della velocità dei giri al minuto.

Carica dall'alto o frontale? La scelta dipende anche dalla capacità di carico di cui avete bisogno, di solito infatti le lavatrici con oblò frontale hanno una capacità maggiore delle colleghe con apertura sulla parte superiore, che sono solitamente più strette. Risolti questi dilemmi rimane un unico grande quesito: quanto spendere?

La lavatrice è, forse, l'elettrodomestico più importante in una casa, dovrà restare con voi per molto tempo ed è quindi opportuno che l'investimento sia fatto a lungo termine. Le lavatrici si valutano principalmente dai giri al minuto che riescono a compiere: quelle più economiche si trovano in commercio dai 400 giri al minuto fino ad arrivare circa ai 900 giri al minuto per quelle di qualità medio - alta . I modelli di qualità alta contano 1100 - 1200 giri al minuto. Detto questo considerate di far partire il vostro budget almeno da 400 euro fino ad arrivare a 1.000, ma non rischiate allagamenti e mettete la qualità al primo posto!


LASCIACI UN COMMENTO!

* Nome
* Email
* Commento
 
 
 
  * campo obbligatorio
Carla il 18/10/2012 16:42:53

Salve, ho visto questa lavatrice slim http://www.mondoeldo.it/schede/lavabiancheria-libera-installazione-hoover-dyns-6105-dz-serie-dynamic-slim-da-60-cm-classe-di-centrifuga-c-funzione-kg-mode-partenza-differita-e-termostato-regolabile-4492.asp in un negozio online. Ha una capacità di carico di 6kg e mi chiedevo se secondo voi sono sufficienti per lavare il piumino matrimoniale, perchè con la mia attuale lavatrice non mi è possibile, ed ogni volta lo devo portare in lavanderia. Ciao, Carla.