Acquisto Tapis Roulant: la guida ed i consigli pratici

Complice la frenesia della vita moderna (come, più o meno, recitava un vecchio spot di un noto amaro), il tapis roulant non passa mai di moda. Chi lo utilizza per scaricare lo stress, chi per fare sport aerobico, chi per buttar giù i chili di troppo accumulati durante l'inverno. Ma come sceglierlo? Se si è alle prime armi la voglia di lanciarsi su uno economico è naturale, ma per evitare di bruciarne tre in poco tempo leggete qualche bubble-consiglio. 

 
Tapis roulant economico? No grazie!
 
Il problema è questo: durano poco. Il motore è (come indica il prezzo) poco potente e si scalda molto facilmente. Risultato? Se correte per più di 30 minuti inizia a surriscaldarsi e prima o poi si rompe, è matematico! Ah, se pensate di non correre più di 30 minuti vi interesserà sapere che si inizia a bruciare grasso solo dopo i primi 25 minuti...Dateci retta, il motore è IMPORTANTISSIMO per non rimanere a piedi.
 
Tapis roulant con molti programmi preimpostati? Uno spreco!
 
Dopo i primi giorni di entusiasmo sfrenato finirete per usarne pochissimi. I programmi genericamente preimpostati sono adatti a tutti, ma se così non fosse nulla vi vieta di crearvi il vostro programma d'allenamento ad hoc.
 
Dopo questi accorgimenti iniziali vediamo cosa fa la differenza:
 
- tappeto con piano ammortizzato: salvate caviglie, ginocchia e schiena. Forse conviene investirci un po'?
 
- tappeto con piano che si alza: dopo qualche tempo in cui utilizzate il tapis roulant il piano inclinato diventa essenziale
 
- tapis roulant salvaspazio: se avete problemi di spazio orientatevi su quei modelli che si possono mettere in verticale
 
Tra le marche più valide e conosciute, ne consigliamo tre:
 
- Proform
 
- NordicTrack
 
- Technogym
 
Buona corsa aerobica a tutti!

LASCIACI UN COMMENTO!

* Nome
* Email
* Commento
 
 
 
  * campo obbligatorio