Come apparecchiare la tavola

Parenti o amici in arrivo per una cena nella vostra nuova casa oppure, addirittura, vostro marito ha pensato bene di invitare da voi il suo capo? A prescindere dal menù che cucinerete ai vostri ospiti, è importante che anche la casa si trasformi in una perfetta (o quasi) cornice per quella che, si spera, sarà una serata piacevole.

Importante la scelta della musica, delle luci, magari dei fiori o delle decorazioni, a seconda del periodo dell'anno, ma prima di tutto pensate a come vestire al meglio la vostra tavola.

Non tutti possiedono o gradiscono il classico servizio d'argento, quindi debelliamo questa prima regola del galateo e sostituiamola con delle posate sì classiche, ma anche il più possibile pratiche.

I coltelli devono avere la lama sempre più lunga del manico, mentre le forchette devono avere i “denti” lunghi e sottili, per non creare complicazioni ai commensali (per quanto riguarda i cucchiai speriamo che a nessuno venga in mente di sceglierne uno dalla forma diversa di un...cucchiaio!).

Per ogni ospite dovreste predisporre un coltello grande, una forchetta grande, un cucchiaio grande e uno medio e una forchetta da torta (in più posate per frutta e gelato, se vi rimane del posto libero!). I piatti devono essere disposti ad uguale distanza gli uni dagli altri, sistemando fino ad un massimo di tre piatti per persona per antipasto, primo e secondo (più un sottopiatto eventualmente).

Le forchette andranno sempre sistemate alla sinistra del piatto, a destra il coltello con la lama rivolta verso l'interno ed il cucchiaio, che può tranquillamente mostrare la parte concava (prima andranno sempre le posate normali e poi quelle da pesce). Se decidete di apparecchiare anche con le posate del dolce, mettetele orizzontalmente rispetto alla parte superiore del piatto, con il manico della forchetta rivolto verso destra e viceversa per il cucchiaio.

I bicchieri vanno sistemati leggermente alla destra del piatto, almeno due se dovrete servire del vino (quello più a sinistra sarà quello dell'acqua). Il tovagliolo andrebbe posato sul piatto o piegato vicino alle posate, ma ormai è usanza utilizzare i tovaglioli per creare delle figure che abbelliscano la tavola e funzionino anche come una sorta di segnaposto: in questo caso quindi, usate la fantasia!

Per il pane utilizzate degli appositi cestini e non dimenticatevi del sale&pepe. Formaggi e salse varie saranno portati a tavola solo in caso di bisogno, mentre non pensate nemmeno a posacenere o stuzzicadenti: sono vietati!

Ovviamente il galateo va rivisitato in chiave attuale, non tutti hanno infatti a disposizione tavoli lunghi 10 metri e saloni per le feste. La prima regola da rispettare è quella di garantire una certa libertà di movimento durante il pranzo o la cena, quindi se lo spazio a disposizione non è molto ma volete comunque servire sei diversi vini, evitate di apparecchiare con sette bicchieri a testa (ricordate sempre quello per l'acqua!), piuttosto premuratevi di consegnare ai vostri ospiti il bicchiere più adatto per il vino che di volta in volta andrete a proporre.


LASCIACI UN COMMENTO!

* Nome
* Email
* Commento
 
 
 
  * campo obbligatorio