Come eliminare la muffa

 

La muffa è un vero problema, non solo esteticamente! Vivere in un ambiente ammuffito non è sano, è quindi buona norma procedere alla sua eliminazione già alle prime comparse, dalla parte esterna delle vernice penetra infatti sempre di più nei muri, danneggiandoli.
 
La cosa migliore è contattare degli esperti che procedano attraverso l'utilizzo di prodotti specifici e di interventi che contrastino l'umidità. Si perché è proprio nell'umidità che la muffa prolifera, facendo crescere i funghi da cui è formata (e che quindi vanno fermati, altrimenti, essendo qualcosa di vivo, continueranno ad aumentare).
 
Oltre ai prodotti professionali, utili specialmente nei casi più gravi, esistono anche dei rimedi “fai da te”, da provare nel caso in cui la muffa sia comparsa da non troppo tempo. 
 
Candeggina: aerare e spruzzare.
Aceto bianco: vaporizzare direttamente sulle parti ammuffite. 
Estratto di semi di pompelmo: aggiungere una ventina di gocce a due tazze d'acqua e vaporizzare.
Bicarbonato disciolto in acqua. 
 
Non utilizzate spugnette direttamente sulla muffa, fareste volare le spore in altri punti della stanza. 

LASCIACI UN COMMENTO!

* Nome
* Email
* Commento
 
 
 
  * campo obbligatorio
luigi il 14/02/2013 18:40:36

Alcuni siti fai da te sconsigliano l uso della candeggina perché potrebbe avere un effetto proliferante per la muffa.chi credere?


Staff SB il 15/02/2013 12:26:53

In realtà l'unico problema con la candeggina pare sia il fatto che dopo qualche tempo il problema si ripropone, anche se in quantità minore. Noi abbiamo provato, ogni tanto dobbiamo ripetere l'operazione ma la macchia appare molto molto ridotta e circoscritta a quella, ormai piccola, zona. Forse l'unica soluzione è provare! Staff SB