08/11/2011 | scritto da Staff

Tokio si fa in due: progettata la costruzione di una nuova città

Una gemella di Tokio? Non è il titolo di un manga giapponese o di un film di fantascienza ma la concreta proposta avanzata da un gruppo di politici appartenenti ad entrambi gli schieramenti del parlamento nipponico.

L'idea di dare vita ad una nuova città, sostenuta da influenti membri del governo e da rappresentanti dell'opposizione, nasce dalla volontà di mettere la popolazione al riparo da nuove emergenze, come quelle seguite al terremoto dello scorso marzo, il quale causò 20 mila vittime. Inoltre, una delle motivazioni è da ricercare nell'esigenza di garantire continuità governativa anche in casi di grande crisi o pericolo (come appunto un eventuale nuovo terremoto, che secondo gli scienziati avrebbe effetti davvero devastanti).

La Tokio “di scorta” potrebbe sorgere ad Osaka, vicino all'aeroporto, in un'area in cui verrebbero ricostruiti case, uffici governativi, resort, centri commerciali, casinò e parchi, nonché una torre di 650 metri (la più alta del mondo). Nella nuova metropoli potrebbero trasferirsi da subito 50 mila persone, alle quali ne seguirebbero almeno altre 200 mila.

Il nome della città del futuro rimane ancora da decidere, voi avete qualche suggerimento?

(Fonte: Ansa)