06/02/2012 | scritto da Staff

Super Bowl 2012: Madonna e i migliori spot hanno fatto impazzire l'America

L'evento sportivo che ogni anno catalizza l'attenzione di tutti gli Stati Uniti si è concluso a favore dei New York Giants, che hanno battuto di nuovo i New England Patriots nella finalissima Nfl 21-17. Ma la vera star del Super Bowl numero 46 è stata l'eterna, intramontabile, esagerata Madonna.

Artista inimitabile nonostante i tentativi che da anni si rincorrono nello show biz, ma anche sapiente donna di marketing dotata come poche al mondo,  Miss Ciccone era riuscita a far montare l'attesa per il suo half time show annunciando che avrebbe per la prima volta eseguito in pubblico il suo nuovo singolo “Give me all your luvin”, titolo tra i più abusati nella storia della musica ma che cucito su di lei sembra di nuovo fresco e scintillante.

Più che un'esibizione, quella di Madonna è stata un mini-concerto di 13 minuti, durante i quali ha proposto alcuni tra i suoi brani più famosi. L'apertura, degna di un colossal, è stata affidata a Vogue, che ha visto l'ingresso di Madonna adagiata su un grande trono dorato trainato da una squadra di gladiatori dotati di muscoli scolpiti ed elmetti dorati. Vestita come una moderna Cleopatra (firmata Givenchy), Madonna ha saputo come sempre sbalordire il pubblico: effetti luminosi che cambiavano continuamente volto al palco, corpo di ballo acrobatico quanto perfetto, variazioni di ritmo e famose guest star. Insieme a Madonna si sono infatti esibiti gli LFMAO, M.I.A e Cee-Lo Green accompagnandola in una versione di Music e del nuovo singolo, interpretato in perfetto stile cheerleder con tante pon pon girls ad animare le danze. Chiusura gospel con Like a prayer, svanendo poi in una nuvola di fumo mentre appariva la scritta “World Peace”. Forse eccessiva e barocca come previsto dal suo personaggio, Madonna ha comunque catalizzato l'attenzione dando un assaggio di cosa ci si potrà aspettare da lei durante il prossimo tour.

Il Super Bowl è però famoso anche per gli spot di famose aziende che vengono pensati appositamente per questa occasione così fanaticamente speciale per gli States. Iper costosi, garantiscono però una visibilità enorme. Chrysler ha puntato su un Clint Eastwood che sprona l'America alla rivincita; Wolkswagen su un bellissimo cane che vuole rimettersi in forma, richiamando però la pubblicità dello scorso anno (ricordate il bambino vestito da Darth Vader?); Coca Cola ha fatto giocare un partita di football a dei candidi orsi polari e H&M ha voluto David Beckam in mutande (è già tra le pubblicità più votate su Twitter!).

Ma sono decine i brand che hanno spremuto i propri creativi per apparire al meglio durante il Super Bowl, per guardare tutti gli spot, e votarli, cliccate qui. Buona visione!