02/02/2012 | scritto da Staff

Oscar 2012, tra nomination e presentatori tutto pronto al Kodak Theatre di Los Angels

Domenica 26 febbraio 2012 il Kodak Theatre di Los Angeles accoglierà per l'84esima volta i migliori registi, i più grandi attori, le più belle attrici e le telecamere di tutto il mondo per la notte dedicata alla consegna degli Oscar, il più importante riconoscimento del pianeta cinema.

Mentre gli invitati stanno già rispolverando lo smoking (o il tuxedo, come si chiama negli States) e le dame stanno studiano la mise perfetta per il red carpet, in questi giorni vengono snocciolati i nomi dei presentatori. Il conduttore ufficiale sarà Billy Crystal (il lui di “Harry ti presento Sally”), affiancato dalla regina del gossip Jennifer Lopez. Tra i prescelti per consegnare le preziose statuette ed intrattenere il pubblico ci sarà anche Tom Cruise, candidato all'Oscar per tre volte nel 1990; 1997 e 2000. Farà parte del cast anche il pluripremiato Tom Hanks, che anche quest'anno rischia di ritirare un premio: il suo film "Extremely Loud & Incredibly Close" è infatti inserito nella lista dei candidati.

Il riconoscimento più atteso è come sempre quello per il miglior film e tra i nove titoli in lizza ce n'è davvero per tutti i gusti:

  • War Horse di Steven Spielberg, storia di amicizia fra un ragazzo e il suo cavallo;
  • The Artist, muto hollywoodiano;
  • Moneyball con Brad Pitt;
  • The Descendants con George Clooney;
  • Tree of Life di Terrence Malick;
  • Midnight in Paris di Woody Allen;
  • The Help, storia di segregazione razziale;
  • il fantasy Hugo di Martin Scorsese;
  • Molto forte, incredibilmente vicino, film dedicato all'11 settembre.

Tra tutti i grandi nomi scelti per l'altro premio più ambito, quello di miglior attrice e miglior attore, si fa un gran parlare di Brad Pitt e Meryl Streep. Se per il primo si tratterebbe della prima vittoria, per la veterana Streep sarebbe la terza statuetta dorata. Dopo aver collezionato 16 nomination, la sua magistrale interpretazione in “The iron lady” potrebbe davvero portarla di nuovo a leggere uno di quei discorsi che prepara per ogni edizione e che tiene arrotolati in una tasca in caso di necessità.

La scelta dei vincitori spetta all'Academy of Motion Picture Arts and Sciences (A.M.P.A.S.), un'organizzazione professionale onoraria degli Stati Uniti fondata l'11 maggio 1927 in California, per sostenere lo sviluppo dell'industria cinematografica nazionale. Ad oggi risulta composta da oltre 6.000 membri, quasi tutti professionisti del cinema di nazionalità statunitense. La serata sarà trasmessa in diretta, in collegamento tv dall'ABC, in più di 225 Paesi nel mondo.