16/04/2012 | scritto da Staff

A Milano cresce il numero dei cognomi cinesi. I Signori Brambilla sono sempre meno

Milano in provincia di Pechino? A quanto pare il numero dei residenti di origine cinese nel capoluogo lombardo continua a crescere, tanto da portare il cognome Hu al secondo posto nella classifica dei cognomi più diffusi nell'interland milanese.

Al primo posto permane saldamente l'italianissimo Rossi, ma la presenza della comunità cinese è ormai massiccia e consolidata da un insediamento che ha iniziato a svilupparsi a partire dagli anni '20. Una volta assorbita l'emigrazione meridionale, che ha visto la comparsa di cognomi del sud accanto ai meneghini Brambilla e Fumagalli (ora rispettivamente all'ottavo e al trentesimo posto della classifica fornita dall'assessore all'Area metropolitana, Decentramento e Municipalità), questo nuovo capitolo segna un'evoluzione a livello culturale ed etnico nella città più cosmopolita d'Italia. Un cambiamento che non sembra però essere vissuto come un'invasione da parte dei milanesi, forse per la lunga storia che lega l'emigrazione cinese a questa città.

Oltre ai 12 cognomi cinesi, tra i primi 100 compaiono solo 3 cognomi di origine islamica, mentre tra i più ambrosiani rimangono nella top ten Colombo, Ferrari e Villa.