05/07/2011 | scritto da Staff

I fan in trepidante attesa dell'ultimo episodio della saga di Harry Potter

Mentre Londra è già pronta ad accogliere a braccia aperte il cast di "Harry Potter e i doni della Morte – part II", che il 7 luglio sarà presente alla primissima in Leicester Square, i fan italiani dovranno attendere fino a mercoledì 13 luglio per assistere all’ultimo capitolo della saga che da 14 anni appassiona e coinvolge ammiratori di tutte le età.

Chi era bambino quando è entrato in contatto per la prima volta con il magico mondo di Hogwarts è ormai un adulto, ma il maghetto con la strana cicatrice non ha mai smesso di conquistare nuovi ammiratori. Ecco perché dalla settimana prossima si prevede il tutto esaurito nelle sale di tutta Italia, poco importa l’aver già letto il libro: conoscere la fine che faranno i personaggi non toglierà nulla all’emozione di vedere Harry, Ron, Hermione e tutto l’Ordine della Fenice di nuovo uniti per far trionfare il bene e sconfiggere una volta per tutte Lord Voldemort. Ci riusciranno?

Chi lo sa, nel frattempo quello che ogni piccolo mago può fare è munirsi di bacchetta e mantello e presentarsi in perfetto stile Howgarts a ritirare il biglietto del cinema. Sempre più persone seguono infatti la moda di vestirsi come i propri beniamini, forse per immedesimarsi meglio nella trama oppure per dare un maggiore aiuto in caso di difficoltà durante le scena più concitate. Fatto sta che alle prime dei film o al lancio dei nuovi libri della signora Rowling – la quale ha appena aperto un proprio store online per il lancio degli ebook - negli ultimi anni si sono moltiplicati gli Hagrid, i Silente e, ovviamente, i piccoli maghetti con gli occhiali tondi.

Un fenomeno osservato anche durante il lancio di Pirati dei Carabi – Oltre i confini del mare, quando l’invasione dei pirati sembrava interessare il globo intero. Non facciamoci quindi trovare impreparati e scegliamo accuratamente la nostra mise: mantello, stemma della casa, cravatta e, per chi lo possiede, un bel mantello dell’invisibilità. Il web è ricco di siti dedicati ad Harry Potter, alcuni dei quali dispongono di e-commerce forniti di tutto il necessario per frequentare le lezioni di pozioni o difesa contro le arti oscure.

Stemmi, maglioni, felpe, sciarpe si, ma di quale colore? Ogni casa possiede un’identità ben precisa, così come sono ben definite le qualità che è necessario possedere per farne parte. Se non avete a disposizione un cappello parlante che vi dia una mano per orientarvi nella scelta, ecco un piccolo riassunto delle caratteristiche delle quattro case della scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts:

 

Grifondoro: a questa casa appartiene Harry Potter, così come Ron ed Hermione. Le qualità richieste per essere assegnati a questa casa sono coraggio, lealtà, spirito di abnegazione e un certo disprezzo per le regole (ma solo per nobili fini!). La direttrice della casa è Minerva McGranitt. Il simbolo è un leone. I colori distintivi sono l'oro e il rosso. L' elemento a cui corrisponde è il fuoco.

Tassorosso: per entrare a far parte di questa casa sono richiesti gentilezza, operosità e lealtà. La direttrice della casa è Pomona Sprite, l'animale simbolo è il tasso. I colori sono il giallo e il nero. L' elemento dominante è la terra.

Corvonero: le caratteristiche predilette dai membri di questa casa sono intelligenza, sapienza e lungimiranza, modestia. Il direttore è Filius Vitious, la casa è simboleggiata da un corvo. I colori sono il bronzo e il blu. Il suo elemento caratteristico è l'acqua.

Serpeverde: ne fanno parte Draco Malfoy e, in passato, Lord Voldemort. Far parte di Serpeverde significa avere ambizione ed orgoglio, inoltre i membri di questa casa danno una grande importanza alla purezza di sangue. La casa è diretta da Severus Piton.