30/01/2012 | scritto da Staff

Biancaneve diventa combattiva per il cinema del 2012

Dopo lo strapotere di Harry Potter, che per più di dieci anni ha dominato i racconti della buona notte di milioni di bambini e non, nel 2012 si tornerà a favole di disneyana memoria con una delle storie più famose mutuate dalla fantasia dei fratelli Grimm. Saranno due le produzioni cinematografiche che avranno come protagonista Biancaneve, un po' meno candida di come ce la ricordiamo.

Il 4 aprile 2012 esordirà nelle sale italiane "Biancaneve (Mirror Mirror: The Untold Adventures of Snow White)", film dell'indiano Tarsem Singh, che vanta nel cast una cattivissima Julia Roberts, nel ruolo della regina-matrigna, e Lily Collins (figlia del musicista Phil), atletica nelle scene più combattive nonostante il gonnellone e le maniche a sbuffo. Non potevano certo mancare i sette nani, i quali in questo caso potranno modificare la propria statura grazie a delle gambe telescopiche in grado di farli diventare altissimi.

A giugno sarà invece il momento di "Biancaneve e il cacciatore”, una versione più dark diretta in chiave fantasy da Rupert Sanders. Kristen Stewart prova a lasciarsi alle spalle il ruolo di Bella (Twilight) vestendo i panni di una Biancaneve guerriera, che non si lascerà trovare impreparata quando la Regina Cattiva (Charlize Theron) cercherà di eliminarla a causa della sua bellezza senza pari.

Era il 1812 quando Jacob e Wilhelm Grimm pubblicarono per la prima volta Schneewittchen und die Sieben Zwerge, di cui la tradizione popolare sostiene la nascita nella città di Lohr, in Bassa Franconia. Numerose le versioni della fiaba, quella più nota è giunta a noi attraverso il film d'animazione prodotto dalla Disney nel 1937, primo lungometraggio animato dell'azienda. Il bacio magico del principe azzurro, capace di risvegliare la bella Biancaneve dal suo sonno stregato, è stato inserito nella trama proprio dalla Disney, non ve n'è infatti traccia nei racconti dei Grimm.