09/01/2012 | scritto da Staff

Barilla contro Plasmon, guerra a colpi di spot

Tra i due litiganti... Barilla tempo fa aveva intrapreso un'azione legale contro Plasmon, colpevole secondo il colosso italiano della pasta di aver diffuso una pubblicità comparativa, nella quale evidenziava in una tabella valori di pesticidi e micotissine presenti in quantità massicce in una linea che Barilla definiva “dedicata all'infanzia”.

In attesa del verdetto, Barilla ha diffuso uno spot nel quale difendeva la bontà del proprio operato e dei propri prodotti, facendo esplicito riferimento all'episodio.

Il risultato ha visto perdere entrambe le parti, la pronuncia del Giurì ha infatti imposto la cessazione tutte e due le pubblicità poiché contrarie al Codice dell'Autodisciplina in materia. Nella sentenza si legge che “La comunicazione commerciale deve evitare ogni dichiarazione o rappresentazione che sia tale da indurre in errore i consumatori, anche per mezzo di omissioni, ambiguità o esagerazioni”.

A fronte di una comunicazione pubblicitaria sempre più massiccia ed invasiva ringraziamo quindi il Giurì ed invitiamo tutti ad informarsi il più possibile quando si tratta di effettuare acquisti, perché purtroppo le cose non sempre sono come ce le raccontano, vero?