24/08/2012 | scritto da Staff

La app per il diabete? Te la prescrive il medico

La tecnologia può servire per giocare con i videogiochi, ascoltare musica in ogni momento della giornata, connettersi a Facebook dai luoghi più remoti, ma anche e soprattutto per migliorare la qualità della vita. E della salute.

Il New York Times ha pubblicato ieri la notizia della nascita di DiabetesManager, la prima app per smartphone passata attraverso un vero e proprio studio clinico prima di essere rilasciata sul mercato. Questa particolare applicazione, già approvata dall'Fda nel 2011, è costruita per indicare al paziente le azioni da compiere in base ai dati emersi dalle analisi sul livello di glucosio, dal regime alimentare, dal tipo di farmaci assunti. I parametri possono essere inseriti manualmente, ma possono anche essere inviati direttamente dal dispositivo di analisi.

Attraverso questa applicazione, del costo di 100 dollari mensili a fronte di miliardi spesi in ricerca e sviluppo, il medico curante avrà a disposizione una storia clinica molto dettagliata, grazie alla quale seguire e consigliare al meglio il paziente. Sempre secondo il New York Times, tra non molto due compagnie di assicurazione inizieranno a rimborsare la spesa sostenuta per l'utilizzo dell'applicazione, se scaricata su espressa richiesta del medico.

Che inizi la nuova era delle app prescrivibili? Se così sarà, in farmacia non chiederemo più una confezione di medicinali, bensì di caricare un software sul nostro dispositivo preferito.